“Bufala” omofobica #2: l’amore non basta!

Già…

Lo Strano Anello

Più che una bufala, si tratta di una cattiva argomentazione molto facile da smontare. L’immagine fa riferimento al dibattito fra Gianfranco Amato, l’uomo il cui sguardo pietrificò Medusa, e Ivan Scalfarotto che al confronto sembra Gesù.

Amato tira fuori l’asso di briscola e sostiene che se per avere il matrimonio basta che ci sia amore allora uno può anche sposare il proprio cane.

Scalfarotto inspiegabilmente si offende del fatto che gli sia stato detto che il rapporto che ha col suo compagno e lo stesso che potrebbe avere con il cane e lo fa notare. Amato fa una figura di merda, ma sono sicuro che questo non lo farà desistere dal continuare a sparare puttanate a tutto spiano in ogni spazio che sarà concesso ai suoi dolci occhioni da cerbiatto.

Ora però su una delle solite pagine anti-gay partono gli avvocati dell’avvocato, che ci illuminano sulla vera profondità filosofica…

View original post 1.243 altre parole

Annunci

4 pensieri su ““Bufala” omofobica #2: l’amore non basta!

  1. Imho è comunque errato mettere in mezzo sentimenti etc. etc. Per esperienza la carta bollata non serve per amarsi, serve però quando ci son di mezzo altre persone, ad esempio il subentro automatico in caso di contratti di affitto o assegni familiari per persona a carico, e quando l’amore, vuoi per un motivo, vuoi per un altro finisce.

    • “Imho è comunque errato mettere in mezzo sentimenti etc. etc.”

      probabilmente se i sentimenti toccati fossero i tuoi non parleresti così; i negri che hanno lottato per l’uguaglianza prima e contro il razzismo poi secondo te non mettevano in mezzo i sentimenti? Per questo la loro causa valeva di meno?

      “Per esperienza la carta bollata non serve per amarsi, serve però quando ci son di mezzo altre persone, ad esempio il subentro automatico in caso di contratti di affitto o assegni familiari per persona a carico, e quando l’amore, vuoi per un motivo, vuoi per un altro finisce.”

      Dal momento che di fronte alla Legge dovremmo essere tutti uguali, nello specifico o permetti a tutti di sposarsi, omosessuali inclusi, o non lo permetti a nessuno, neanche agli eterosessuali. Tu vuoi vivere il tuo amore senza carta bollata? Fallo; non è detto che a tutti vada bene così però.

      Io non sono omosessuale, e neanche ho tanti amici omosessuali; vorrei vivere però in un paese libero, laico, fondato su valori secolari. Non vorrei mai trovarmi un giorno nella loro situazione, e non vorrei lo stesso neanche per i miei figli e nipoti.
      Credo sia giusto, per questi motivi, sostenere nel mio piccolo queste cause.

      Il discorso dell’adozione è diverso, decisamente più delicato: sono d’accordo con te quando sostieni che non esiste il diritto all’adozione, ma l’adozione è uno strumento prima di tutto al servizio del bambino. Non credo comunque che l’omosessualità sia un “problema” per l’adozione in generale, andrebbe valutato bene ogni singolo caso.

  2. preciso meglio: stiamo parlando di contrattualistica fra due adulti quindi, imho, sarebbe meglio trattare la vicenda solo dal punto di vista del codice civile: leggi e norme, ed evitare di incartarsi in discorsi sul sentimento che portano fuori strada. Il diritto non riguarda i sentimenti. Parlare di sentimenti può essere fuorviante; se la giustificazione per permettere a due di sposarsi è che si amano perché allora non permetterlo a tre che si amano reciprocamente? Se invece ci limitiamo a: “vogliamo istituire una nuova forma di contratto stipulabile fra due adulti” la domanda “e perché non tre” decade in quanto perde di significato.

    Riguardo al tutti sono uguali davanti alla legge, l’articolo 3 parla di singole persone non di “strutture” formate da più persone, citarlo nel caso del matrimonio omosessuale è impreciso e, anche in questo caso fuorviante. Se tutte le “strutture”, e non le persone, hanno pari dignità allora perché strutture a due devono avere tutele maggiori di strutture a tre, a quattro o ad enne?

    Chiarisco con un esempio politico: il voto (personale) di un onorevole del PD vale uno tanto quanto il voto di un onorevole di SEL, ma a livello di gruppi parlamentari il PD ha diritto a più risorse e più tempo per gli interventi, come maggioranza, rispetto a SEL. Chiedere che un gruppo con tanti parlamentari sia uguale ad uno con pochi porta ad assurdità. Il fatto che due individui abbiano gli stessi diritti non implica che due gruppi debbano avere gli stessi diritti.

    • Ora ho capito a che ti riferivi.
      La mia risposta alle tue domande è: un passo alla volta. Non escludo che si possa arrivare anche a regolamentare rapporti poligami. Tuttavia è evidente che i rapporti poligami rappresentano davvero una rarità, almeno di 3-4 ordini di grandezza inferiori. Come sostieni tu, ovviamente ci deve essere una certa pressione sociale (e lo stesso discorso lo fa anche l’autore dell’articolo). E secondo me stai portando il discorso in una direzione che non tiene conto di un assunto di base: qui si sta parlando della libertà degli individui.
      ” Il fatto che due individui abbiano gli stessi diritti non implica che due gruppi debbano avere gli stessi diritti.”
      Non sono d’accordo, ma è una questione personale; la risposta oggettiva è che ciò non giustifica il gruppo più grande a sopraffare il gruppo più piccolo.
      Tu mi risponderesti probabilmente che il matrimonio tra omosessuali non è un diritto naturale, e non sta scritto nel Codice Civile, ecc. ecc.
      Io ti rispondo che il paese in cui IO voglio vivere dovrebbe essere così.

      Di fatto, una forma di unione civile tra due persone da fastidio solo ed esclusivamente alla chiesa: chi si sposerebbe oggi se fosse possibile unirsi civilmente in maniera molto più “semplice”?

      Alla base di una relazione sentimentale c’è comunque il sentimento, quindi per quanto si cerchi di metterlo da parte, alla fine se due uomini o due donne voglio sposarsi è perché provano qualcosa l’uno per l’altro. La risposta alla domanda “perché vogliono però che sia previsto dalla legge?” “PERCHE’ SI'” a me basta e avanza, perché non mi riguarda in nessun modo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...