Davvero i Nativi Digitali italiani non sanno usare Internet? Oppure…

Ho due cugini: uno di 7 e uno di 9 anni (non è un indovinello tranquilli); hanno ricevuto il primo netbook a 5 anni, a 6 il primo tablet; il più grande ha ricevuto l’iPhone per la comunione.
Più nativi digitali di così?!
Eppure, li vedo usare tutta questa tecnologia… ma solo come usufruitori di contenuti.

Questo è a mio avviso il vero problema: quanti dei nativi digitali conosco veramente COME funzionano le ICT?
Mi ci metto dentro pure io, che le so usare, ci creo contenuti, ma di come funzionano ne so ben poco.
Ecco, se non sai come funziona, se non sei spinto a interessartene, se usi internet e le ICT per usufruire di servizi creati dagli altri (i soliti OTT)… significa che sta trasformando la più grande infrastruttura della storia dell’umanità in una televisione! Quanto spreco!

Una volta pochi conoscevano i computer, ma quei pochi che lo conoscevano li conoscevano bene, sapevano usarli, sapevano programmare, hanno visto nascere le nuove tecnologie, i nuovi protocolli e così via.
Man mano che gli anni sono passati i computer si sono diffusi ad un pubblico più vasto, ma il numero dei veri esperti è aumentato quanto il mercato richiedeva.
Ora ci sono i nativi digitali, che non hanno visto niente di tutto ciò coi loro occhi, che non sanno cosa sia un protocollo, che usano infrastrutture megamiliardarie per giocare a clash of clans.

Non voglio dire che questo sia un bene o sia un male, sto solo dicendo che quando andranno in pensione i pionieri dell’informatica, chi ci sarà a tenere su la baracca?
Spero di sbagliarmi, ad ogni modo.

Hic Rhodus

pallottoliere

L’Istat ha recentemente pubblicato un rapporto su Cittadini e nuove tecnologie, nel quale, tra le altre cose, si rileva che sono “alte le quote di non utenti [di Internet] tra i giovanissimi (6-10 anni) che, seppure definiti “nativi digitali”, per più del 50% non utilizzano la Rete”. Apriti cielo: i nostri preparatissimi giornalisti specializzati non hanno mancato di manifestare “sorpresa” per questo dato, molto lontano da quello rilevabile in altri paesi europei. Forse i nostri ragazzi sono meno “digitali” degli altri? Dal momento che ci siamo occupati di Nativi Digitali (e abbiamo anche spiegato perché questo termine ormai attraversa più di una generazione), vogliamo commentare questa ricerca, evidenziando se e cosa, eventualmente, ci sia di “sorprendente”.

View original post 873 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...