FOTOGRAFI, FOTOGRAFI OVUNQUE. ESCONO DALLE FOTTUTE PARETI!

Testaccio.
Ex mattatoio.
Entro per farmi una passeggiata mentre aspetto la mezza.
Stamattina non faceva freddo quando sono uscito di casa: c’era vento, ma era un vento stranamente caldo; ora invece si è alzato un vento gelido, e sta cominciando a piovere. Ma io non demordo, stringo i denti, mi chiudo bene il cappotto e continuo a passeggiare.
Sarà stata la temperatura, sarà stata la pioggia… ma l’ex mattatoio è piena di gente presa a fare foto, spuntano ogni dove, come funghi.

Davanti a me c’è questo gruppetto.
IMG_1519
Ad un tratto si allontanano frettolosamente, si mettono tutti intorno al muro e si mettono a scattare delle foto. Fanno dei strani commenti di cui non comprendo il significato, e poi si allontanano.
Stavano fotografando questo.
IMG_1520

Un fottutissimo cazzo di idrante, di quelli che si trovano un po’ in qualsiasi fottutissimo posto.

Più vado avanti e più il numero di fotografi aumenta.

Ci deve essere una sorta di codice non scritto tra fotografi, dal momento che basta che un fotografo punti la macchinetta verso qualche cosa di sicuramente interessante (sicuramente!), che tutti gli altri si fermano, aspettano che scatti la foto, e poi procedono, lanciandosi sguardi di approvazione. Sembrano dei bambini che giocano a “UN…DUE…TRE……STELLA!”.
Mi chiedo se appartengo alla stessa specie di quegli individui, poi smetto di pensarci perché potrebbe essere pericoloso.

Mi gira la testa. Ho le vertigini. Tutti quei flash e quegli scatti mi stanno disorientando. Voglio uscire! Devo uscire al più presto da questo posto dimenticato da dio!
Mi chiedo che mondo è quel mondo dove un posto in cui fino a qualche anno fa si sgozzavano animali – mi immagino il sangue scorrere a fiumi nelle canaline e per le strade, sciami di mosche che ronzano incessantemente, quell’odore forte di sangue coagulato al sole – sia diventato un luogo di aggregazione culturale. Mi chiedo che mondo sia un mondo dove fare foto agli idranti sia cultura…
Arrivo all’uscita e mi ritrovo i tre tizi di prima intenti a fare qualcosa, non so cosa

IMG_1521

No. Non stavano fotografando quella gigantesca scultura di bambù sullo sfondo; fotografano la targa della via! Lo so perché li sento commentare la targa.

Mi scaravento verso l’uscita, ho il cuore in gola, inciampo su un sampietrino messo apposta sicuramente da qualche fotografo, ma riesco a non cadere.

Mi serve un rifugio: di fronte all’Ex Mattatoio c’è il mercato di Testaccio. Entro ne mercato, cercando rifugio tra i banchi alimentari.
Mi sento un po’ più a casa: i negozianti sono tutti romani, parlano, urlano, in romanaccio.
Mi avvicino ad un bancone che fa pizzicheria, e mi prendo un buon pezzo di pizza rossa romana: bassa, scrocchiarella, con tanto pomodoro. BUONA!
Mi sento meglio.
Al centro del mercato ci sono dei tavolini, di fronte i tavolini un bar.
Ordino una spremuta d’arancia e mi siedo, osservando tutto intorno il via vai delle persone.
Mi sento davvero bene.
Poi d’improvviso… SBAM

Mi sento morire dentro: una coppia, sulla sessantina, sta fotografando dei normalissimi, romanissimi carciofi poggiati su una cassetta i plastica.

IMG_1524

I due tizi si avvicinano: continuano a fotografare cose inutili. Non riesco a vederli bene per fotografarli a mia volta per bene, poi ad un tratto lei mette la fotocamera in tasca e smette di fare foto assurde; lui non demorde. Mi passa vicino, ha gli occhi sbarrati, le pupille dilatate al massimo, sembra un lupo in cerca del suo agnellino. Eccolo.

IMG_1526

La vera fine arriva nel momento in cui mi rendo conto di essere stato contagiato anche io,  avendo passato tutto il tempo a fare foto a estranei che facevano foto.

Annunci

10 pensieri su “FOTOGRAFI, FOTOGRAFI OVUNQUE. ESCONO DALLE FOTTUTE PARETI!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...