GREXIT DI QUI E DI LA’

Euroscepticism-670x220

Voglio dire una cosa riguardo quello che si sta scrivendo questi giorni riguardo alla situazione della Grecia.

Essenzialmente leggo tre notizie:

– l’uscita della Grecia dall’Euro è possibile senza creare danni alla zona Euro;

– la Grecia, dopo un primo momento di crisi, se uscisse dall’euro a lungo termine comincerebbe a crescere; la Grecia – e a ruota anche noi – farebbe bene ad uscire dall’euro!

– Tsipras e il suo ministro delle finanze stanno ricevendo numerose porte in faccia.
Ora, la prima notizia mi fa stare più tranquillo.

La seconda invece mi fa solo disprezzare con veemenza certi giornalisti e certi politici.
Ovviamente questa seconda notizia è riportata soprattutto dalla fazione euroscettica, a sostegno della tesi che senza euro si starebbe meglio.

Vorrei solo far notare una cosa a questi geni incompresi.

1. Se la Grecia fallisse, come probabilmente accadrà, non ci sarà un breve periodo di crisi; ci sarà una fottutissima ecatombe di ellenici. Vorrà dire che per un periodo di tempo non facilmente calcolabile la Grecia non avrà soldi per pagare pensioni, medicine, stipendi e così via. Sarà il caos. Molto peggio di ora.

2. E’ vero che prima o poi l’economia greca ripartirebbe, ma questo è un fatto semplicemente inevitabile perché se parti da zero puoi solo che crescere. Non è un dato positivo, capite?

Piccolo commento su come si stanno comportando Tsipras e il suo ministro delle finanze: secondo me stanno confondendo il potere con la forza.
Tsipras ha il potere di fare determinate cose, ma non ha la forza per eseguirle. I greci votandolo gli hanno dato il potere di fare determinate cose, ma in questo momento non ha la forza per poter fare quello che ha promesso.
Puoi dire che aumenterai gli stipendi e le pensioni; puoi dire che non vuoi avere più a che fare con la Troika… ma hai la forza per fare tutto ciò? Io non credo che Tsipras si trovi in una posizione di forza. E infatti sta già prendendo le prime sonore batoste.
Come puoi affermare, i giorni prima del “tour” europeo di elemosina, perché di questo si sta trattando, che non vuoi più avere a che fare con la Troika? Ok, niente Troika; domani chi te li da i soldi per andare avanti? Chi si fida a prestare soldi ad uno che non li restituisce? Tutti i paesi che hanno fatto default negli ultimi anni, ci sono rifiniti o quasi nel giro di 3 anni; alla faccia della crescita.

Staremo a vedere come si evolverà la situazione, spero nel migliore dei modi per tutti.
Ma ho un brutto presentimento.

Annunci

Un pensiero su “GREXIT DI QUI E DI LA’

  1. Guarda, no euro, animalari, no{$qualcosa}, vegan radicali, son tante facce della stessa cosa, un movimento che non si accontenta di come va il mondo ma, più che sedersi e cercare di migliorarlo, passo dopo passo, pezzo dopo pezzo, compromesso dopo compromesso (qualsiasi miglioramento è sempre frutto di compromessi) crede fideisticamente nella “grande ricetta” contro ogni logica e contro ogni conoscenza pregressa. Ed è pronto a lottare alla morte in nome della “grande ricetta”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...